14 – Her

her spike jonze joaquine phoenix theodore samantha

Comunicare con parallelismi è una tecnica fondamentale se si vuole creare un contatto con chi nega l’evidenza delle cose.

Il mondo che Spike Jonze propone è e non è il nostro mondo, è e non è il nostro futuro.

L’introspezione, l’amore, la crescita… riesci a sentirli, ma non puoi toccarli.

Parafrasando Claudio Di Biagio (consigliatissima la sua recensione): Her è per il pubblico ciò che Samantha è per Theodore.

Giudizio finale: mi tatuo un piccolo cerchio rosso nell’orecchio sinistro.

Annunci

6 pensieri su “14 – Her

  1. Chiara_Agnese ha detto:

    A.D.O.R.O. Penso sia il mio film preferito del 2013 (ebbene sì, più di Dallas Buyers Club, ebbene sì), e non solo per la fotografia. Però in lingua originale, che per quanto la Ramazzotti reciti bene, facciamo anche che no. E poi, Joaquin Phoenix: ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...