19 – Il pasto nudo

il pasto nudo david cronenberg howard shore peter weller judy davis ian holm

Credo sia il film kafkiano per eccellenza: un’esperienza fatta di simboli e parole, il percorso di uno scrittore che vive in una realtà parallela.

Mente e mondo intrecciano i loro fotogrammi e partoriscono Il pasto nudo, lo spettatore coglie una piccola percentuale della totalità, come è giusto che sia in questi casi.

Interessantissimi i titoli di testa, molto bello il discorso all’inizio tra Martin e Hank sulla scrittura.

Giudizio finale: mi tatuo una minuscola blatta sul polpastrello dell’indice sinistro.

Annunci

5 pensieri su “19 – Il pasto nudo

  1. EdFelson ha detto:

    Se non l’hai già letto, ti consiglio l’omonimo libro di William S. Burroughs.
    E’ come il film, meglio del film: conduce in luoghi dei quali si ignora l’esistenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...