40 – Profondo rosso

tatuaggio, recensione, aspettaunmemento, dario argento, horror, splatter

Intrigante e spaventoso, una finzione troppo evidente per crederci ma somministrata in dosi equlibrate, in cui ogni elemento è calibrato al millimetro per scatenare la paura.

La colonna sonora fa da padrona, ma – come spesso accade in questi casi – porta con sé una lunga serie di lati positivi.

Il colore rosso domina, la trama intriga, le soggettive inquietano, soprattutto quando non si capisce se lo sono o no, e se quindi l’assassino è presente.

Giudizio finale: mi tatuo una lama infilzata nella schiena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...