52 – Luci della città

charlie chaplin, luci della città, tatuaggio, recensione, aspetta un memento, pugile

Luci della città racconta drammi facendo commuovere e divertire in un modo che lo spettatore contemporaneo non conosce: Chaplin è potenza espressiva, la sua interpretazione non solo non necessita di parole, ma è capace di andare ben oltre queste.

Pensare di ritornare a vedere simili capolavori oggi è pura illusione, spulciare la sua filmografia e cercare altri grandi personaggi nel mio percorso di aspirante cinefilo è un obbligo!

Giudizio finale: mi tatuo un piccolo fiore nel taschino sul petto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...