56 – Human nature

cinetatuaggio, gondry, tyrion, recensione, human nature, aspettaunmemento

È il terzo film di Gondry propostomi, dopo Eternal Sunshine of the spotless mind e L’arte del sogno ho cominciato a farmi un’idea riguardo il suo modo di fare film.

Non mi è piaciuto particolarmente: ho notato delle incongruenze che mi hanno distaccato troppo dalla storia… era tutto troppo inverosimile!

Sarò più chiaro, non è che non ho gradito la trama o la struttura, né tantomeno i temi affrontati, piuttosto il modo in cui è stato sviluppato e la poca attenzione nel curare le reazioni umane…

L’apice è stato raggiunto nella scena dell’omicidio: non trovo concepibile che si possa reagire così dopo aver tolto la vita a una persona cara!

Poi, probabilmente, sono io che non ho compreso l’atmosfera del film, ma Eternal Sunshine trovo che sia a un livello decisamente superiore.

Ringrazio Fausto Vernazzani per avermelo proposto, nonostante non lo abbia gradito come film, mi ha dato ottimi spunti riflessivi.

Giudizio finale: mi tatuo tre forchette sotto il collo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...