58 – The running man

arnold schwarzenegger, stephen king, tatuaggio, recensione, anni ottanta, trash

Piccola chicca degli anni ottanta consigliata da Lorenzo Manildo in riferimento al cine-tatuaggio n° 32.

Chi ama il trash non può che divertirsi guardandolo, eppure – con tutte le premesse immaginabili – lascia dietro di sé qualcosa che molte altre pellicole del genere non hanno.

A partire dall’ambientazione interessantissima (che ricorda molto il futuro distopico di 1984), fino ad arrivare alla critica al sistema dei media, The running man soddisfa anche palati più delicati.

Cine-tatuaggio: mi tatuo un televisore con dentro un occhio sulla coscia.

Annunci

2 pensieri su “58 – The running man

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...