78 – Samsara

ron fricke, samsara, documentario, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

È difficile trovare parole per descrivere un film che trascende il linguaggio, difficile ma necessario perché proporlo in questo blog al fianco di capolavori riconosciuti può risultare uno stimolo a guardarlo.

Samsara è un’esperienza, un percorrere un qualcosa di grande, di minuzioso e disteso, di profondo e fuori dalla portata umana.

Samsara è contrasti: c’è l’uno, ci sono i molti; c’è il lento e c’è il veloce, c’è il bene e c’è il male, c’è l’uomo e c’è la natura.

Lo schermo è una finestra, il mondo gira oltre essa e si mostra in tutta la sua bellezza, ma non solo.

Samsara è una danza, un battito, è vita, è morte… è rinascita.

Samsara è un lavoro incredibile che non si può giudicare poiché va ben oltre il film stesso.

Cine-tatuaggio: una ruota a otto raggi in mezzo agli occhi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...