80 – Orizzonti di gloria

stanley kubrick, kirk duglass, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Quando vedi molti film – e questo è il mio caso – cominci ad abituarti a ritrovarti davanti a determinate sequenze, riprese, montaggi, clichè e a imparare a riconoscerli.

Poi capita di ricevere una deviazione, un qualcosa di inaspettato, soprattutto quando in un modo o nell’altro si hanno delle aspettative particolari.

Questo è uno di quei film… Non che non ero capace di aspettarmi un capolavoro da Stanley Kubrick, ma tutte le premesse che ho scritto poco fa spiegano perché sono molto meno proteso ad emozionarmi.

A un certo punto non ho trattenuto le lacrime.

Cine-tatuaggio: una medaglia sul petto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...