112 – Dogville

lars von trier, dogville, nicole kidman, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Un messia donna spedito in un mondo innocente per testare l’effettiva eticità e semplicità di cui si vanta.

Molte sono le guance che porge, altrettante quanto le percosse che le vengono restituite, e forse qualcuna è anche di troppo.

Una lezione di vita, una religione rovesciata, una sineddoche che mette a nudo il tutto prendendo in considerazione una piccola parte.

Un capolavoro cinematografico che strabilia con i suoi espedienti narrativi e scenici, e immerge in una storia che non ha pretese di vestirsi di pseudo-realismo ma mostra chiaramente quello che ha intenzione di dire.

Cine-tatuaggio: un collare, anzi la scritta “collare”.

Annunci

2 pensieri su “112 – Dogville

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...