116 – Grindhouse – a prova di morte

grindhouse, a prova di morte, quentin tarantino, kurt russell, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Tarantino? Citazioni, omaggi ai b movie, sceneggiature che non portano nulla alla trama ma che non puoi fare a meno di ascoltare come ipnotizzato, donne con carattere, violenza estrema, regia e montaggio con tanto di cappello.

Grindhouse sarà anche il meno articolato dei suoi film, ma non capisco come è possibile che venga considerato addirittura brutto.

Personalmente mi ha divertito tantissimo, e nonostante non abbia vissuto in America ai tempi dei drive-in, l’ho trovato in qualche modo nostalgico.

Chiudo la prima filmografia completa (qui sul blog puoi trovare Jackie Brown).

Cine-tatuaggio: una grande cicatrice che passa sull’occhio sinistro.

Annunci

2 pensieri su “116 – Grindhouse – a prova di morte

  1. Luca Karda Cardarelli ha detto:

    Non solo non è brutto, ma nella mia personale classifica dei film del fottuto genio di Knoxville Death Proof occupa una posizione di tutto rispetto. Primo perchè io adoro le auto e i film nei quali queste la fanno da padrone, secondo perchè è troppo divertente, terzo perchè adoro le trashate anni 70. Un consiglio: guardare Vanishing Point (Punto zero, di cui si parla anche in death proof).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...