121 – The Blues Brothers

blue brothers, john landis, john belushi, dan aykroyd, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Una trasfusione tramite vista e udito di puro ritmo che fa tremare ogni vena.

Una miscela ingegnosa fatta di buona musica, epicità, comicità e azione non-sense che danno come risultato una pellicola che scorre fluida (nonostante duri oltre le due ore).

Tutta la parte finale, dalla scena dello spettacolo fino ai titoli di coda, ha un montaggio così serrato che  rende il tutto assurdamente credibile: alle note di “Everybody needs somebody” vien voglia di alzarsi e ballare come in un musical!

Cine-tatuaggio: la scritta JAKE sulle dita della mano sinistra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...