143 – Stay

Stay - nel labirinto della mente

La regia è al limite dell’abuso, un risultato che si ottiene con talento o con fortuna, e punterei sulla prima.

Un thriller che sembra voler proporre tasselli infiniti di un mosaico che non assume alcuna forma fino agli ultimi minuti, una svolta che potrebbe infastidire o affascinare, in questo caso punto sulla seconda.

Durante i titoli di coda rivedi scorrere il film in un minuto, e ogni cosa assume nuovi significati.

Cine-tatuaggio: il ponte di Brooklyn sulla tempia destra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...