161 – Predestination

ethan hawke, sarah snook, michael e peter spierig, recensione, interpretazione, tatuaggio, aspettaunmemento

Da poco ho ridato un’occhiata ad un vecchio romanzo che scrissi tra la terza e la quinta superiore e questa sera mi sono trovato davanti un film che sembra riproporre tantissimi elementi che lo caratterizzano… sembrerà assurdo, ma se faceste caso che il mio nickname è Eterit (eterno ritorno) forse potrete credermi!

Sarà stato anche per questo motivo che ho avuto chiara la trama molto presto, e devo ammettere che è molto molto intrigante.

C’è una piccola spiegazione che ho dovuto trovare però ad un elemento non chiaro: il signor Robertson, se vi interessa inserisco la mia interpretazione dopo il

cine-tatuaggio: la custodia di un violino sull’inguine.

interpretazione: [SPOILER] credo che ad un certo punto il ciclo si interrompa con Jack che non spara il se stesso del futuro, magari per farla finita e mettere l’alter-ego nella condizione di riparare al proprio suicidio e diventare… Robertson. Ok, rileggendola ora la trovo più assurda di quanto immaginavo, eppure non riesco a non pensare al fatto che il personaggio di Noah Taylor come quello di Ethan Hawke abbia capelli castani, occhi chiari e baffi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...