155 – Big Hero 6

big hero 6, walt disney, john lassenter, recensione, tatuaggio, aspettaunmementoParte in maniera esplosiva e stupisce per ogni sua caratteristica; vivace e divertente, offre tantissime emozioni, anche contrastanti, riuscendo a mantenere un equilibrio lodevole.

Poi, verso la metà, crolla su sé stesso con cliché e colpi di scena evitabili e un villain decisamente poco studiato!

Il film è carino nel complesso, ma aveva tutte le carte in regola per essere un capolavoro.

Cine-tatuaggio: due cerchi neri collegati da un segmento, sul petto a sinistra.

138 – Avengers – Age of Ultron

avengers 2, age of ultron, Joss Whedon, vendicatori, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Un film coinvolgente al massimo capace – ancor di più del predecessore – di coadiuvare tutti gli elementi di cui è composto e muovere ogni personaggio in maniera perfetta riuscendo a intrigare e vincere il fattore Superman* con un villain di tutto rispetto e una minaccia che fa domandare seriamente il modo in cui è possibile sconfiggerla.

Consapevole del successo del famoso piano sequenza, Joss Whedon proietta nell’azione con uno nuovo e riesce a creare un ritmo che andrebbe insegnato nelle scuole di cinema (magari, potendo tornare indietro nel tempo, a tutti quelli che hanno provato a fare cine-comics credendo che tutto il segreto fosse negli effetti speciali).

Lo promuovo decisamente, questo è uno di quei block-buster moderni che meritano rispetto e riconoscimento (e mi è piaciuto molto di più di Guardians of Galaxy).

Cine-tatuaggio: una gemma sulla fronte.

Confessione da linciaggio: è il primo film della marvel studio che vedo al cinema!

*il problema di avere uno o più supereroi troppo potenti da poter creare un nemico temibile.

105 – Guardiani della galassia

guardiani della galassia, marvel, disney, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Avevo delle aspettative molto alte per questo film e sono sorpreso di non essere stato deluso.

Il comparto tecnico è fenomenale, scenografie e oggetti sono curatissimi e con un design interessantissimo.

Inoltre trovo che l’aver scelto un gruppo di supereroi praticamente sconosciuto abbia contribuito non poco nel suscitare interesse.

In linea di massima, secondo i canoni di un cine-fumetto Marvel,  direi che possiede tutte le qualità per mantenere la notorietà che si è guadagnato, da parte mia è approvato.

Cine-tatuaggio : Un walkman all’altezza della cintura.

97 – Gli incredibili

gli incredibili, pixar, walt disney,  premio oscar, john lasseter, brad bird, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Non trai miei PIXAR preferiti, e io amo i supereroi, e ho amato ciò che il film mi ha proposto…

Forse quello che manca è l’originalità: oltre ad essere spesso prevedibile (la questione del mantello, per esempio) sfrutta un tema già esistente.

Certo, lo sfrutta come si dovrebbe, nei suoi quasi 120 minuti fa da scuola alla maggior parte dei film action!

Insomma, è un film quasi perfetto ma è troppo citazionista.

Non che non mi piacciano i film con citazioni (altrimenti non potrei amare Tarantino), ma sono stato abituato a ben altro dalla PIXAR.

Cine-tatuaggio: una I sul petto.

93 – X-men – giorni di un futuro passato

xmen, hugh jackman, ian mckellen, stan lee, giorni di un futuro passato, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Negli ultimi quattordici anni il genere supereroistico si è affermato nel cinema senza mai fare davvero la differenza, eccezion fatta – forse – per i batman di Nolan e l’Hulk di Ang Lee (almeno per quello che riguarda i film che conosco).

Nonostante la saga degli X-men non abbia fatto il rumore dei vari Avengers o dei vari Spiderman, è l’unica che è riuscita a proseguire tutto questo tempo fino ad arrivare al settimo episodio, tra l’altro il penultimo.

Non è di sicuro priva di macchie, lo testimoniano i film dedicati al singolo Wolverine (in particolar modo il primo!), ma ha saputo rialzarsi la prima volta con X-men l’inizio, e lo ha fatto ancora meglio con questo days from a future past!

Oramai saprete che impazzisco per l’animazione in stop-motion, e in quei casi divento davvero poco oggettivo nel giudizio… Sappiate che lo stesso effetto me lo fanno i viaggi temporali (quelli fatti bene ovviamente).

Questo film è piacevolmente spettacolare con una trama ben strutturata che si riallaccia a tutti i capitoli precedenti con maestria non dimenticando mai il proprio compito di intrattenere.

Cine-tatuaggio: dei tagli sulle nocche.