192 – Boxtrolls

boxtrolls, laika, stop motion, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Devo essere sincero, dopo Coraline avevo un’opinione tanto alta della Laika che non sono riuscito a godermi il film appieno: non ci sono confronti fra le due storie!

Non che sia sensato un simile paragone, né tantomeno la storia di Boxtrolls ha difetti effettivi… sono semplicemente su livelli differenti (il film in questione è molto più fanciullesco).

La sensazione che rimane è che tutto lo studio abbia concentrato le proprie energie per creare il film in animazione stop-motion più spettacolare mai realizzato, e personalmente affermerei senza alcun dubbio che ci sono riusciti: le scene d’azione mi hanno fatto crollare la mandibola.

Cine-tatuaggio😐 un uovo sulla pancia.

Annunci

179 – Ed Wood

johnny depp, tim burton, ed wood, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Un film dotato di un fascino misterioso che mi ha incuriosito fin dalla prima sequenza e mi ha appassionato alle vicende del protagonista.

Le atmosfere ricreate sono davvero particolari: la realtà della storia che si svolge al di fuori dei set improvvisati presenta a sua volta elementi che sembrano richiamare questi ultimi, e nonostante si voglia suggerire precarietà, conquistano per la bellezza delle animazioni in stop-motion.

Tim Burton racconta una storia molto profonda, la storia di un amore incondizionato da parte di un uomo nei confronti di un mondo che lo ha accettato sul fondo di ogni sua classifica, e riflettendoci, va riconosciuta una sorta di talento anche per venir considerati i peggiori in qualcosa!

Cine-tatuaggio: una piovra nella parte interna del braccio, all’altezza del gomito.

149 – The Lego movie

the lego movie, batman, phil lord, chris miller, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

A volte penso che da bambini si ha un qualcosa di speciale, un qualcosa che si perde senza rendersene conto crescendo… non saprei darle un nome, ma vedere questo film mi ha dato sensazioni che credevo di aver perso.

Più o meno a metà film pensavo a cosa scrivere nel cine-tatuaggio, era una specie di similitudine, di quelle che faccio spesso… ora mi rendo conto che se scrivessi quel pensiero farei uno spoiler non indifferente!

La trama volendo è la classica avventura, di quelle belle sia chiaro; l’animazione è sinonimo di spettacolo: un connubio tra 3D e stop motion…

Cine-tatuaggio: un blocco lego quadrato sulla nuca

76 – Mary and Max

stop motion, adam elliot, mary and max, recensione, tatuaggio

Una fusione assurda tra elementi all’apparenza incompatibili, come il pollo e la cola o la tragedia e la commedia, insomma, se esistesse un termine quello sarebbe “fussurdo”, e visto che non esiste l’ho appena inventato!

Fussurdo: agg. fusione di elementi assurdi.

Ha qualcosa di magico, ma non c’entra la magia delle favole, almeno non quella delle favole per bambini.

Il target è l’uomo adulto che vuole meravigliarsi e provare emozioni diverse, emozioni fussurde

Ringrazio di cuore Stefano per avermelo proposto.

Cine-tatuaggio: una barretta di cioccolata sulla fronte.

P.S. Vedetelo assolutamente

P.P.S. Vi propongo inoltre questa recensione di Simone Novarese sul blog Quintaparete

72 – Coraline e la porta magica

Henry Selick, stop motion, coraline, animazione, recensione, tatuaggio, aspettaunmemento

Se lo avessi avuto in VHS lo avrei logorato, perché questo film è perfetto.

Vederlo da adulto crea quel piacere strano, ma non si limita ad uno sguardo nostalgico: Coraline lascia spazio alla meraviglia e non è mai scontato né banale.

Lo stop-motion è portato oltre il limite e le animazioni sono incredibili.

La caratterizzazione dei personaggi e dei luoghi è così minuziosa che questi risultano molto più realistici di certi film con pretese di realismo.

Cine-tatuaggio: due bottoni sulle palpebre

Ringrazio Fausto Vernazzani che me lo consigliò durante una conversazione, fortuna che l’ho ascoltato!

64 – La sposa cadavere

tim burton, johnny depp, recensione, tatuaggio, stop motion, aspettaunememento

Il mio rapporto con l’animazione stop-motion è di puro amore (se mi seguite da un po’ dovreste saperlo!)… non so per quale motivo ma di fronte a questi pupazzi parlanti impazzisco letteralmente.

Quello che forse non sapete è che Tim Burton ha diretto quello che è il mio film preferito (indovinate quale).

Inoltre, lo stesso regista, è l’ideatore di Nightmare Before Christmas che è il film che mi ha aperto gli occhi sullo stile d’animazione sopra citato.

Con queste premesse credo sia scontato che questo film mi sia piaciuto, e qualunque argomentazione sarebbe probabilmente tutt’altro che oggettiva, quindi io ve lo propongo come un ottimo film.

Se qualcuno non è d’accordo con me parli ora, o taccia per sempre!

Giudizio finale: mi tatuo un verme sulla palpebra destra.

 

44 – Wallace & Gromit – La maledizione del coniglio mannaro

la maledizione del coniglio mannaro, stop motion, nick park, premio oscar, tatuaggio

Per i patiti dell’animazione in stop motion come me è il film ideale per passare una serata spensierata.

La tecnica è perfetta e le gag molto divertenti: un perfetto mix di stereotipi alterati – vedi lo zucchero filato usato come balla di fieno -e di citazioni dei grandi cult (trai tanti Un Lupo mannaro americano a Londra e King Kong) che agli aspiranti cinefili non bastano mai!

Giudizio finale: mi tatuo una carota e un pezzo di formaggio sotto le narici.

34 – Fantastic Mr. Fox

wes anderson

Ho amato dal primo momento Wes Anderson quando vidi Grand Budapest Hotel come ho amato l’animazione in stop motion la prima volta che capii come funzionava.

Questo film è una miscela fantastica di questi due ingredienti con l’aggiunta di ritmo, eccentricità, colori, la cura di ogni particolare, la fluidità dei movimenti, i tempi comici perfetti e le citazioni di grandi cult (tra cui Il Padrino e i film di Sergio Leone).

Assolutamente meraviglioso!

Giudizio finale: mi tatuo due cerotti incrociati all’altezza dell’osso sacro.